Messaggi recenti: Mario

Cosa è
La Italy-China Science, Technology & Innovation Week rappresenta la principale piattaforma italiana di cooperazione con la Cina in ambito scientifico e tecnologico, finalizzata a creare partenariati scientifici, tecnologici e produttivi nei contesti innovativi ricerca-impresa. Il programma, che racchiude – attraverso la formula del back-to-back – il China Italy Innovation Forum (CIIF – VII edizione) e il Sino-Italian Exchange Event (SIEE – X edizione), si svolgerà in Italia dal 25 al 27 Ottobre e prevedrà l’evento principale a Napoli e due Sub-Forum, che si terranno nelle città di Bergamo e Bologna.
Il programma si struttura con matchmaking event annuali, che si svolgono alternativamente in Italia e in Cina, affiancati da servizi di informazione, animazione e supporto alla creazione di partenariati. Fanno da corollario a queste attività incontri, seminari, workshop, B2B e un’intensa azione di promozione istituzionale sotto l’egida dei rispettivi Governi, all’interno di uno storico programma di cooperazione bilaterale.

L’iniziativa è promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca–MIUR, ed è organizzata e gestita dalla Città della Scienza di Napoli, sulla base dell’Accordo Quadro sottoscritto nel 2013 tra il MIUR, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane - ICE, l’Agenzia per l’Italia Digitale e Città della Scienza stessa.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche–CNRConfindustria e con le principali Università e Centri di Ricerca Italiani.

Da parte cinese, il programma è promosso dal Ministero della Scienza e della Tecnologia–MOST e organizzato dal Beijing Municipal S&T Commission–BMSTC, ente emanazione del MOST, oltre che dal Beijing Association for Science and Technology–BAST, a sua volta membro della Chinese Association for Science and Technology – CAST e da altri importanti enti cinesi.

Il programma della manifestazione 2016
Il programma di cooperazione per il 2016 ha il suo punto di massima ricaduta e visibilità nella ItalyChina Science, Technology & Innovation Week, una settimana interamente dedicata alle attività di scambio tra gli operatori dei due Paesi, che si svolgerà dal 25 al 27 Ottobre 2016. Il programma esplicitato di seguito prevede due tappe territoriali, a Bologna e Bergamo, che si ricongiungeranno a Napoli con l’evento principale alla presenza dei Ministri e dove saranno organizzati gli incontri B2B.
Il programma della Week prevede:
25 Ottobre: Tappa di Bergamo con un focus su Smart Manufacturing e Health e visita al Parco Scientifico Kilometro Rosso (seminari e company visits)
26 Ottobre: Tappa di Bologna con focus su Agrifood
26-27 Ottobre: Evento principale a Napoli con:

  • Sessione Istituzionale alla presenza dei Ministri Stefania Giannini e Wan Gang;
  • Seminari, workshop e tavole rotonde sulle tematiche di rilevanza per i rispettivi Paesi e sui settori prioritari elencati di seguito nel documento;
  • Incontri Business to Business tra università, enti e aziende italiane e cinesi.

I momenti di novità per l’edizione 2016 previsti nell’evento principale a Napoli saranno inoltre :

  • la prima edizione della China-Italy Startup Competition: un evento speciale per le Start-Up Innovative e i Giovani Talenti, che avranno l’opportunità di incontrare investitori ed incubatori
    italiani e cinesi;
  • un Maker Space, dove le idee sviluppate dai Maker italiani e cinesi possono essere condivise per realizzare nuovi progetti innovativi combinando “tradizioni culturali e innovazione digitale”;
  • l’Education Fair, che punterà a promuovere gli scambi accademici ed la cooperazione tra università, scuole e centri di ricerca;
  • Un Area espositiva dedicata alla valorizzazione delle best practices e dei progetti di ricerca sulle smart cities and communities
Vai al sito Consulta La Call Scarica il PDF

Fondo per la crescita sostenibile indetta dal MISE

MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO – “FONDO PER LA CRESCITA SOSTENIBILE – DM 01.06.2016” Con la riforma degli incentivi alle imprese realizzata dal Decreto Crescita 2012, il FIT – Fondo per l’innovazione tecnologica ha assunto la denominazione di “Fondo per la crescita sostenibile”. Il nuovo Fondo è destinato al finanziamento di programmi e interventi con un impatto…
Per saperne di più

Inaugurazione del Museo del Suolo di Pertosa

  • peidi pertosa

Il 22 APRILE si è svolta l’Inaugurazione del Museo del Suolo di Pertosa un’avventura straordinaria da vivere con i 5 sensi.

Il primo Museo del Suolo italiano, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburno. 1500mq di esposizione coperta con molteplici percorsi naturalistici. Un itinerario di conoscenza dedicato alla terra. Sotto i nostri piedi c’è una tumultuosa attività, chimica, fisica e biologica, da cui dipende il paesaggio che abitiamo, il cibo di cui ci nutriamo, la nostra stessa sopravvivenza sul pianeta. Il Museo del Suolo lascia un messaggio ai suoi visitatori, perché i loro passi sono consapevoli del mondo meraviglioso che c’è sotto, e che sostiene la nostra vita.

Il lavoro è stato svolto in partnership da

GEcopra
Gecopra Srl

kforb
Knowledge for Business Srl – che ha curato la progettazione esecutiva, l’allestimento museale, la progettazione e la realizzazione delle installazioni interattive, contenuti multimediali, video, 3D e la campagna di comunicazione.

stopfire
Stopfire SpA

Assegnatari del Bando emanato dalla Fondazione MIDA per la “Realizzazione del Museo del Suolo”.

Per saperne di più visita: http://www.kforbusiness.it/?page_id=1986

esa s.r.l.

ESA (Environmental Special Activities) Srl nasce a Napoli nel 1996. In breve acquisisce una rilevante esperienza nel campo della difesa dalla corrosione delle condotte interrate in acciaio e cattura l'attenzione di Aziende private e a partecipazione pubblica.

Per alcuni anni ESA è attiva nella protezione dalla corrosione di reti gas ed idriche, soprattutto di grosso diametro, prima in Campania e poi in tutta l'Italia meridionale. Grazie alla presenza di giovani e validi tecnici, lo sviluppo commerciale e tecnologico di ESA si accompagna a quello organizzativo.

La crescita è caratterizzata da un gran dinamismo e le tappe fondamentali sono segnate dal conseguimento di accordi tecnico-commerciali con clienti prestigiosi come gruppi a partecipazione statale, consorzi e aziende idriche e di bonifica, cooperative di rilevanza nazionale. L’Ente DNV (Det Norske Veritas) certifica, nell’anno 2000, il Sistema Qualità interno secondo la Norma UNI EN ISO 9002 per il settore EA 28 e successivamente, nel 2003, certifica la conformità del suddetto Sistema di gestione alla nuova Norma UNI EN ISO 9001:2000; attualmente tale conformità è attestata dal RINA ed estesa anche al settore EA 33.

Inoltre RINA certifica, nel 2008, il Sistema di Gestione Ambientale, secondo la norma ISO 14001:2004 R/N: IT 64165 e nel 2009 ESA viene qualificata all'Esecuzione di Lavori Pubblici (SOA). Nel 2015 la ESA consegue la certificazione BS OHSAS 18000:2007 per il sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro.

Potenzia la sua struttura tecnica con personale specializzato e con la strumentazione che l'innovazione tecnologica mette via via a disposizione.

Ed è proprio dall'innovazione tecnologica che ESA trae opportunità di sviluppo puntando, soprattutto, al settore dell'identificazione automatica con l'introduzione dello Smart Point ® System.

Presentazione PDF  
 

IMPIANTI
esa s.r.l.
via delle Industrie, 3 • 80147 Napoli
tel: +39 081.7583784
fax: +39 081.7585510
esa@esanapoli.it
www.esanapoli.com/

Recenti commenti Mario

Nessun commento da parte Mario ancora.